SCUOLA: FDI, GRAVE SE PROSSIMA MATURITA’ SENZA SCRITTI

Individuare modalitĂ  per permettere prova scritta

“Dopo l’ordinanza blitz con cui il ministro Azzolina nel silenzio dei media e sulla scorta del solito comitato di saggi pedagoghi di sinistra ha eliminato la valutazione per voti alle elementari, arriva l’ipotesi di togliere le prove scritte dall’esame di maturita’: un’altra picconata al merito”.

Lo affermano i deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti ed Ella Bucalo, rispettivamente vicepresidente della commissione Cultura della Camera e responsabile dipartimento istruzione e responsabile scuola.

“Sarebbe grave se anche quest’anno ci fosse un esame di maturita’ mutilato perche’ in questa situazione, dove gli studenti stanno gia’ accumulando ritardi nella preparazione, almeno l’esame di maturita’ dovrebbe mantenere i canoni di serieta’. Vanno subito individuate le modalita’ per mettere in condizioni le scuole di far svolgere le prove scritte in sicurezza. Una maturita’ senza prove scritte minerebbe i concetti di merito e di valutazione che sono i cardini sui quali si dovrebbe basare la scuola”, concludono.

Condividi