PNRR: ALBANO, VALORIZZARE MADE IN ITALY CON REVISIONE CODICE PROPRIETA’ INDUSTRIALE

PNRR: ALBANO, VALORIZZARE MADE IN ITALY CON REVISIONE CODICE PROPRIETA’ INDUSTRIALE

Tema poco valorizzato nel piano

“La revisione del Codice della Proprietà Industriale, assieme agli incentivi su brevetti, marchi e disegni, per i quali il Mise sta lavorando anche con risorse PNRR, sarà un’occasione da non sprecare per valorizzare e tutelare il Made in Italy, nel rispetto delle competenze legislative, tema poco valorizzato nel piano, nonostante sia strategico per lo sviluppo imprenditoriale, industriale e per il reshoring”.

Lo dichiara Lucia Albano, deputato di Fratelli d’Italia e componente della commissione Finanze.

“Sarebbe necessario, inoltre, inserire tra i soggetti abilitati al deposito telematico della domanda di titoli di P.I. anche i Commercialisti; al momento gli unici che possono farlo sono i Consulenti in proprietà industriale e gli Avvocati, nonostante i segni distintivi e la proprietà industriale siano specifico oggetto dell’esame di stato per i Dottori Commercialisti”.

Condividi