IMMIGRAZIONE, FDI: INACCETTABILI FATTI DI VILLA SIKANIA

IMMIGRAZIONE, FDI: INACCETTABILI FATTI DI VILLA SIKANIA

Ministro si muova con blocco sbarchi ed espulsioni

“Le ennesime notizie di reati consumati nel centro di Villa Sikania dimostrano come nonostante gli sforzi di forze dell’ordine e esercito i centri di accoglienza siano ormai al collasso. L’unica soluzione è fermare l’immigrazione clandestina che ormai porta a situazioni incontrollabili di emergenza. O si bloccano gli sbarchi o la spirale di violenza e illegalità a chi ormai costantemente assistiamo nei centri rischia di avere ripercussioni irreversibili Inaccettabile in particolare che lo stesso centro che solo pochi mesi fa è stato protagonista di una fuga di massa sia nuovamente protagonista di atti efferati come le violenze sessuali e sequestri di persona. Il ministro dell’interno Luciana Lamorgese ha la responsabilità del controllo di quanto avviene nei centri tanto più se le vicende riguardano minorenni o soggetti in quarantena covid. Pretendiamo che a fronte di un’indagine della Magistratura e delle condizioni in cui sono corretti a lavorare gli agenti di polizia il Ministro Lamorgese si muova e provveda immediatamente a fermare le ondate di sbarchi e a procedere immediatamente con le espulsioni poiché quanto accade non è compatibile né con le norme sull’accoglienza ne’ con prospettive di integrazione”.
Lo dichiarano in una nota i deputati di Fratelli d’Italia Augusta Montaruli ed Emanuele Prisco componenti della commissione Affari costituzionali e dell’Interno.
Condividi