GREEN PASS. LOLLOBRIGIDA: NON FERMA VIRUS, DANNEGGIA TURISMO E DISCRIMINA 

GREEN PASS. LOLLOBRIGIDA: NON FERMA VIRUS, DANNEGGIA TURISMO E DISCRIMINA 

“La maggioranza boccia la proposta di Fratelli d’Italia che chiedeva di abolire il green pass, un voto che porta sulla strada della discriminazione per alcuni cittadini. Abbiamo presentato solo sei emendamenti, non perché non avessimo obiezioni sul certificato verde ma perché riteniamo debba essere fatto ogni sforzo utile per riportare in quest’Aula il dibattito parlamentare. Il green pass non nasce, come sosteneva il 22 luglio il presidente del Consiglio Draghi, per evitare i contagi. Oltre a non aver fermato il virus, in questo modo è stato danneggiato il turismo perché il certificato non viene rilasciato, ad esempio, a cittadini cinesi, russi e italiani vaccinati fuori dai confini con vaccini non approvati dall’Ema. Questo non è accettabile”.
Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.
Condividi