Dl infrastrutture: Caretta, folle emendamento fauna selvatica

Dl infrastrutture: Caretta, folle emendamento fauna selvatica

Ennesimo sperpero di soldi degli italiani

“Creare le gallerie per favorire gli spostamenti dei cinghiali e’ una proposta troppo folle pure per i canoni grillini. Con un emendamento al Decreto Trasporti bis, approvato in commissione Trasporti, sara’ obbligatorio, in fase di progettazione ed esecuzione di infrastrutture di tipo stradale, autostradale e ferroviario, prevedere infrastrutture atte a consentire il passaggio in sicurezza per la fauna selvatica. Con profondo sprezzo del ridicolo a questo punto perche’ non proporre pure di mettere un semaforo nel sottopasso, anzi no forse e’ meglio prevedere dei passaggi sopra le strade per facilitare la vita dei cinghiali eventualmente affetti da claustrofobia”.

Lo dichiara in una nota il deputato Maria Cristina Caretta di Fratelli d’Italia.

“Visti i soldi sperperati nel reddito di cittadinanza e’ lecito aspettarsi che la prossima proposta di Giuseppe Conte, l’avvocato dei cinghiali, possa essere quella di includere anche gli ungulati in difficoltà economiche tra i beneficiari della, fino ad oggi, piu’ insulsa proposta dei grillini. Dopodiche’ mi aspetto una riforma per permettere la scolarizzazione dei cinghiali, che gli consentira’ di dettare la progettualita’ delle risorse del PNRR a questo Governo. Ironia amara a parte questo emendamento rappresenta l’ennesimo sperpero di soldi dei cittadini italiani, che deve far riflettere su chi ha in mano il destino degli italiani e dei cinghiali”.

Condividi