FORTETO, FDI:

FORTETO, FDI: “NO A RELAZIONE A META’, RIPRENDEREMO L’INCHIESTA”

“Scellerato approvarla oggi: necessario approfondire responsabilità”

“La Commissione d’inchiesta parlamentare sul caso Forteto, per il modo in cui è stata condotta, è un’occasione persa. E ora rischia di gettare definitivamente alle ortiche anche ciò che di buono è stato fatto: nonostante i lavori e le audizioni non siano stati completati, la Presidente ha infatti convocato per oggi e domani le sedute per approvare in fretta e in furia la relazione incompleta, frutto di un lavoro a metà. Una scelta scellerata che rischia, di fatto, di assolvere i responsabili senza che si sia indagato adeguatamente. Per questo Fratelli d’Italia non parteciperà al voto di oggi: chiediamo che la Commissione lasci agli atti il lavoro fatto, noi ci impegneremo a rilanciare l’organismo affinché nella prossima legislatura venga ripreso e approfondito per portare a termine l’opera che la gestione Pd-5 Stelle della Commissione non ha consentito”.

E’ quanto affermano i parlamentari di Fratelli d’Italia membri della Commissione d’inchiesta sul Forteto, Giovanni Donzelli e Patrizio La Pietra.

“Non si può far prevalere la volontà di attestarsi un risultato politico davanti alla necessità di fare tutto quello che è possibile per dare alle vittime verità e giustizia. – sottolineano il deputato Donzelli e il senatore La Pietra – Le audizioni e le indagini non sono terminate: la Commissione ha approfondito in modo del tutto insufficiente, soprattutto negli aspetti che riguardano le responsabilità politiche e istituzionali. Per questo chiediamo che ci si fermi per non disperdere le documentazioni raccolte – concludono – e consentire al prossimo Parlamento di portare a termine in modo dignitoso l’inchiesta su questa terribile vicenda”.

Condividi